Home Golf Amatori Campionati Under 12 a Caviglià

Campionati Under 12 a Caviglià

Ed anche i piccoli ripartono nel golf!
È iniziato il conto alla rovescia dei Campionati Nazionali Baby Under 12 che scatteranno martedì prossimo 21 luglio sul percorso del Golf Club Cavaglià.
Sulle 18 buche del circolo biellese sono attesi 120 promesse del golf azzurro provenienti da tutta Italia impegnati in una manifestazione nata nel 2002 che ha nell’albo d’oro il compianto Teodoro Soldati, Matteo Manassero e Alessia Nobilio astro nascente del golf mondiale invitata nel 2019 all’Augusta National Women’s Amateur.
Teodoro Soldati
Per il sodalizio guidato dal Presidente Paolo Schellino si tratterà di una prima assoluta, in quanto nella sua storia ventennale mai prima aveva ospitato un torneo con in palio un titolo italiano, e per il biellese, dopo il rinvio al 2021 degli Internazionali Under 16, il campionato si propone come l’evento clou stagionale a livello golfistico nonché uno dei più importanti appuntamenti sportivi di questo particolare 2020. L’evento tra l’altro, vista la presenza di oltre 300 persone tra giocatori, genitori, tecnici, arbitri e addetti ai lavori, andrà anche a creare un interessante indotto al comparto turistico del territorio in un momento difficile come quello che il settore sta vivendo a seguito della pandemia.
La formula prevede la disputa di 36 buche, con primo giro martedì e gran finale mercoledì, da disputarsi con formula stroke play medal, ma già da lunedì il club sarà “invaso” dai piccoli protagonisti per la prova campo.
Saranno 36 (32 + 4 wild card) le partecipanti alla gara femminile e tra le favorite si segnalano Matilde Andreozzi (Castelgandolfo), Arianna Zavattoni (Croara), Vittoria Acutis Guia (Pinetina), Diana Maria Casartelli (Ambrosiano), Allegra Marrone (Ciliegi), Giulietta Bertero (Torino) e Emanuela Appendino (Royal Park Roveri).
Mentre al maschile sono attesi 84 (80 + 4 wild card) giocatori tra cui, malgrado la giovanissima età, una decina di handicap “one digit”: Edoardo Spluga (hcp 3,8, Verona), Federico Tadini (hcp 4,6, Des Iles Borromees), Paolo Perrino (hcp 6,8, Castelfalfi), Filippo Bonomi (hcp 6,8 Arzaga), Simone Cavaliere (hcp 6,9, Montecchia), Pietro Imperlati (hcp 8,4 Firenze Ugolino), Giovanni Bernardi (hcp 8,9, Torino), Michele Rosiello (hcp 9,1, Archi Claudio Roma), Simone Tonon (hcp 9,9, Royal Park Roveri), Giampaolo Gagliardi (hcp 10, Olgiata Roma).
Tra gli iscritti una folta rappresentanza biellese composta dalla portacolori di Cavaglià Carlotta Schellino nel femminile e Luca Guerisoli (figlio del maestro Maurizio), Virgilio Firpo e Nicolò Cimadon per Le Betulle nel maschile.
Lo scorso anno ad Asiago vinsero Giovanni Binaghi e Matilde Gullaci che di recente hanno bissato il titolo anche tra gli Under 14.
Golf Club Cavaglià
Il Golf Club Cavaglià che ha compiuto vent’anni nel 2018, con il trascorrere delle stagioni si è sviluppato in qualità dei servizi e nel numero delle buche. Il club nato nel 1998 si è infatti trasformato passando dalle iniziali 6 buche (con un piccolo prefabbricato come segreteria), alle 9 buche par 73 con doppie partenze del 1999 (a cui nel 2001 sono state aggiunte 6 buche executives), sino alle attuali 18 buche par 68 (allungate durante il 2018 di ulteriori 200 metri), che si affacciano davanti alla splendida club house costruita in stile coloniale e si affiancano all’ampio e curato campo pratica.
Il Club situato tra Milano e Torino (a meno di 5 minuti dall’uscita dell’autostrada di Santhià), è dotato di piscina, campo da tennis, 5 sale meeting e ristorante con magnifica vista sul campo da golf.
Nel 2016 il circolo è stato premiato dalla Federgolf con il riconoscimento ambientale “Impegnati nel verde” (categoria Energia), mentre nel parcheggio è installata la prima stazione in Piemonte di Supercharger Tesla.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.